Volontariato estivo

14 Ago 271
GIOVANI A SERVIZIO Accompagnati da due Suore della Carità, otto giovani provenienti da varie parti d'Italia, una settimana a tempo pieno in un Centro Rifugiati.

Per mille strade a Roma

Incontro dei giovani con il Papa I giovani italiani, "Per mille strade” hanno raggiunto il luogo del martirio petrino.
Da Pozzuoli a Roma I giovani hanno raggiunto Roma accompagnati dai loro educatori e dalle Suore della Carità

News

  • 1

IL DUBBIO – UN CASO DI COSCIENZA - È del coraggio delle proprie azioni che questo film ci parla e, in particolare, delle conseguenze che il timore di assumersi delle responsabilità può avere sulle vite altrui.

Un medico causa un incidente in cui si ferisce lievemente un bambino. Che il giorno dopo muore, per intossicazione alimentare. O c’entra quell’incidente?

È davvero notevole la capacità di farci stare davanti al dramma della disperazione dei genitori e alla coscienza del medico. Oltre a quell’impressione di coraggio artistico di tanti film iraniani, soggetti a censura, che trovano comunque il modo di parlarci di quel Paese ma anche dell’umanità in generale: lasciandoci l’impressione di una società contemporanea – iraniana ma non solo, appunto – dove non è facile trovare persone che rischiano grosso per amore della verità.

Giovane autore iraniano al suo secondo lungometraggio (di finzione), Vahid Jalilvand conferma la vitalità del cinema persiano e la sua vocazione a sondare le anime e i cuori del Paese. Alla maniera di Asghar Farhadi (Una separazione, Il cliente), Jalilvand privilegia i tormenti segreti dei suoi personaggi, rivelatori di quelli collettivi. Il risultato è un teatro intimo che distilla uno sguardo implacabile sulla viltà, il determinismo e la cecità della macchina giudiziaria, tra le altre cose.

Girato con colori tenui, quasi in bianco e nero, questo è un film che insiste molto sui sentimenti dei protagonisti (bravissimi gli attori principali) e ci fa riflettere sull'importanza delle scelte e sul senso di giustizia che va al di là del semplice aspetto legale. Infatti, il dubbio esistenziale che affligge il dottore viene risolto solo in parte ma il punto è decidere cosa fare a prescindere dall'accertamento della verità.

Un altro aspetto è il ruolo non facile rivestito dalle figure femminili: evidentemente discriminate nella società iraniana, mantengono comunque un’autorevolezza e una sicurezza all'interno del nucleo familiare maggiore rispetto alle figure maschili.

Il film affronta anche il tema della differenza tra classi nella società iraniana e illustra come le scelte della classe più agiata ricadano inevitabilmente su chi non ha i mezzi e non ha la possibilità di scegliere, lasciando quindi alla coscienza personale di chi potrebbe modificare il corso degli eventi, il compito rendere la società più equa.

In evidenza

  • Default
  • Title
  • Date
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Mettiamoci nei panni degli altri

Nei panni di chi crede nei sogni

Nei panni di chi crede nei sogni

LA VOCE DELLE COSE PERDUTE di Sophie Chen Keller. Sospesa fra il fascino della magia e la profondità della magia, Read More
Nei panni dei figli di padri violenti

Nei panni dei figli di padri violenti

L’AFFIDO affronta con onestà una tematica urgente e attuale come quella della violenza su donne e figli. Opera prima di Read More
Nei panni dei bambini sotto la soglia di povertà

Nei panni dei bambini sotto la soglia di povertà

UN SOGNO CHIAMATO FLORIDA Un ritratto tenero e puntuale di un sottoproletariato americano nascosto dietro una fragile facciata pop. Il Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

La nostra storia

Movimento Giovanile santa Giovanna Antida Thouret

Iniziative SGAT

Capodanno Alternativo

Vivere più semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere

I giorni che precedono la fine dell'anno, a servizio degli ospiti della Mensa Caritas di Stazione Termini. Animazione del veglione con gli ospiti dell'Ostello Caritas "Don Luigi Di Liegro". Si tratta di un'esperienza di prossimità con chi non ha attorno a sè una rete di affetti, relazioni, sostegni.

Testimonianza
Capodanno Alternativo

Roma Mensa Caritas Luigi di Liegro

Bibbia - Servizio - Animazione

Passo Oltremare

Formazione al volontariato missionario

Cammino formativo per quanti desiderano partecipare ad un'esperienza internazionale di fede, carità, solidarietà in collaborazione con la Fondazione Thouret. L'itinerario accompagna i giovani all'accoglienza dell'altro e al dono del proprio tempo e capacità in esperienze prolungate di missione

Testimonianza
Passo Oltremare

Roma Suore della Carità

Mondialità - Volontariato - Formazione

Triduo Pasquale

La Settimana Santa accanto agli "invisibili" di oggi

Un tempo prolungato di preghiera, fraternità e servizio. Le celebrazioni del Triduo pasquale sono animate presso strutture carcerarie, affinché i detenuti e le detenute vivano il Mistero Pasquale e possano incontrare il Cristo Crocifisso e Risorto

Testimonianza
Triduo Pasquale

Milano Suore della Carità

Spiritualità - Servizio - Fraternità

Campi estivi

Campi estivi di formazione e servizio in Italia, Malta, Albania

Una settimana dell'estate per entrare in relazione diretta con chi vive nelle periferie esistenziali e ripartire con un passo diverso. Il servizio si svolge presso centri di accoglienza per senza-fissa-dimora, rifugiati, donne vittime di tratta, mamme in grave disagio sociale, minori stranieri non accompagnati. Si fa vita comune.

Testimonianza
Campi estivi

Italia - Malta in realtà di accoglienza

Quotidianità - Servizio - Impegno

Volontariato missionario

Esperienze più o meno prolungate in paesi extra-europei, in contesti accoglienti ma difficili per le condizioni di povertà e di marginalità.

Motivazioni evangeliche, spirito di adattamento e di servizio, curiosità, voglia di rientrare con un'altra coscienza del mondo e della nostra responsabilità

Testimonianza
Volontariato missionario

Comunità delle Suore della Carità nel mondo

Intercultura - Prossimità - Servizio

Le Suore della Carità

  • Donne affascinate dal Vangelo, in cammino, al seguito di Cristo
    Giovanna Antida alle suore, 1823 «È Gesù solo che vogliamo sempre seguire»
  • Per sempre, vivere la grazia del nostro Battesimo
    Introduzione alle Regole, 1807 «Tutte figlie di una stessa famiglia. Apparteniamo a Dio, in quanto cristiane e come vere suore della carità»
  • Amiche dei piccoli e dei poveri
    Introduzione alle Regole, 1807 «Ai poveri far conoscere, amare e servire Dio, come ha fatto Gesù»
  • In missione, a nome della Chiesa
    Giovanna Antida alle suore, 1820 «Sono Figlia della Santa Chiesa; siatelo con me»
  • 1